Do NOT follow this link or you will be banned from the site!
   
CHI SIAMO
IMPRESE
SERVIZI
NOVITÀ
CONTATTI
HOME > News > `Il tempo è scaduto: la questione energetica è una priorità a tutti i livelli`

Rappresentanza - News - 06/09/2022

"Il tempo è scaduto: la questione energetica è una priorità a tutti i livelli"

Le parole del presidente Uib, Giovanni Vietti, su Eco di Biella

 

Nei giorni scorsi il presidente dell'Unione Industriale Biellese, Giovanni Vietti, è intervenuto su Eco di Biella sulla crisi energetica: "“Il tempo è scaduto. La questione energetica è la priorità a tutti i livelli: serve subito un’azione a livello europeo per stabilire un tetto agli aumenti esorbitanti e non più sostenibili del gas".

 

Gli interventi da attuare

Il presidente Uib ha indicato le azioni non più prorogabili da attuare: "E’ necessario slegare il prezzo dell’energia da quello del gas - ha affermato - e rivedere l’obbligo di acquisto delle quote ETS da parte delle imprese che, in questa situazione di forte incertezza, da mesi stanno facendo fronte ad aumenti dei costi energetici insostenibili. E’ inoltre necessario destinare una quota nazionale di produzione di energia da fonti rinnovabili a costo amministrato all’industria, perché la manifattura è il motore dell’economia del Paese".

 

Bisogna agire subito

Vietti ha sottolineato in particolare l'urgenza di un'azione incisiva per evitare pesanti conseguenze per le imprese e per l'economia: "Bisogna agire subito, a livello europeo e nazionale, perché le imprese stanno affrontando da sole, ormai da diversi mesi, una sfida difficilissima: ci sono settori, come quello tessile, che hanno comparti energivori che non potranno reggere a lungo i costi folli dell’energia. Anche perché si trovano in netto svantaggio rispetto ai competitor internazionali che non subiscono lo stesso handicap".

 

Occorre dunque agire subito per affrontare un'autunno che si preannuncia molto complesso: "A ciò si aggiunge l’inflazione e la riduzione del potere d’acquisto delle famiglie: per questa ragione occorre agire in fretta sulla riduzione del cuneo fiscale. Insomma, ci aspettano mesi molto complessi, in cui una visione strategica e un’azione incisiva a tutti i livelli è, ora più che mai, essenziale”.

 

Desideri ricevere le nostre notizie?
 

Siti partner: